COME SCEGLIERE LE INSEGNE DELL’ORDINE EQUESTRE DEL SANTO SEPOLCRO

Le norme e le caratteristiche che un Cavaliere deve assolutamente conoscere prima di acquistare le Insegne dell'Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme

insegne cavaliere santo sepolcro

Ricevo quotidianamente richieste sull’uniforme e le insegne da Cavaliere del Santo Sepolcro.
Molti Cavalieri prossimi all'investitura cercano informazioni su come realizzare un mantello solenne o su come scegliere un Tocco da Cavaliere curato nei minimi particolari.

Devo anche dire che con grande frequenza queste richieste provengono da persone che hanno già fatto un acquisto presso taluni negozianti, ma ne sono rimasti profondamente deluse.

La cosa non mi stupisce, poiché se sei un un professionista o un appartenente alle Forze Armate, sei naturalmente portato a vestire con un decoro particolare. E quando invece scopri di aver acquistato non solo un mantello, ma anche il Tocco o le decorazioni metalliche fatte in modo approssimativo, allora un profondo senso di delusione pervade certamente il tuo animo.

Ma perché siamo arrivati a questo punto?

Il motivo è semplice: spesso i negozianti non sono esperti del settore oppure semplicemente scelgono - per questione di margini di profitto - di proporre mantelli, accessori e Insegne dell’Ordine Equestre del Santo Sepolcro con decorazioni approssimative e prodotti con materiali di pessima qualità.

Purtroppo, anche in questo campo come in altri, il made in China dilaga.

Il risultato lo puoi verificare tranquillamente con i tuoi occhi.
Entra in un qualsiasi negozio e guarda cosa trovi: insegne dell’Ordine Equestre del Santo Sepolcro dozzinali, con decori precari e cuciti ad occhio, mantelli prodotti con materiali sintetici e pesanti, che non servono ad altro che a provocare sudorazioni e irritazioni in chi li indossa.

L’uniforme e le Insegne del Cavaliere del Santo Sepolcro: riscopriamo il fascino di una storia antica

realizzazione insegne santo sepolcro

L’Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme è uno dei più antichi e prestigiosi Ordini Cavallereschi della cristianità.
Diventare Cavaliere del Santo Sepolcro significa dunque entrare a far parte di una storia e di una tradizione ricche di solennità e prestigio.

Per questo motivo, la scelta dell’uniforme e delle Insegne per le cerimonie a cui un Cavaliere del Santo Sepolcro prende parte va fatta in maniera consapevole e informata.

Non è infrequente sentire Cavalieri che dicono " l'importante è aver un buon mantello, il resto non conta".

Posso certamente affermare che chi pensa questo sia in errore perché le Insegne non sono semplici accessori. Anche se sull'attuale mercato puoi acquistare le più disparate varietà di Insegne, non è detto che la scelta debba avvenire per gusto personale.

Le Insegne dell’Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme sono obbligatorie e devono essere in linea con uno stile elegante e dignitoso. Anzi, proprio per non lasciare dubbio ad erronee interpretazioni personali, lo Statuto dell'Ordine ne definisce sin nei particolari la forma e le caratteristiche.

Nulla è lasciato al caso.

Personalmente credo anche che chi sia abituato a vestire in un certo modo, sia già di per sé portato ad acquistare accessori che valorizzino il proprio stile personale.

Non tutti i mantelli ed Insegne dell'Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme sono uguali: impara a scegliere l’eccellenza

Quando ho iniziato a lavorare per l'Ordine del Santo Sepolcro, mi sono concentrato sul problema allora più vistoso che professionisti ed ufficiali superiori delle FF.AA. riscontravano al momento dell'investitura : il mantello medio allora acquistabile sul mercato era fatto davvero male.

Dopo aver portato sul mercato il vero mantello sartoriale, riscoprendo il piacere di indossare un capo della vera sartoria da uomo, molti clienti hanno iniziato a chiedermi di metter mano anche ai restanti accessori dell'Ordine.

A che serve indossare il più bel mantello sartoriale se poi Tocco, guanti ed Insegne non sono all' altezza della situazione?

Ma sopratutto - pensai - perché non mettere a disposizione degli ordini cavallereschi, la mia esperienza nella realizzazione di paramenti ed argenti sacri?

Ad oggi, la gran parte dei clienti non si limita più ad ordinarmi un mantello, ma mi chiede di curare integralmente la propria immagine in coerenza con lo Statuto dell'Ordine e nella massima attenzione al proprio stile personale.

E' per questo, che seguo personalmente la realizzazione anche del Tocco, guanti, Insegne, cravatta e borsa. Conosco una sola logica al servizio dell'Ordine Equestre : proporre soluzioni artigianali di altissima sartoria e qualità, grazie alla professionalità e all’esperienza pluriennale dei maestri di Progetto Liturgico.
Un mantello per l’ordinazione a Cavaliere, come le Insegne dell’Ordine Equestre del Santo Sepolcro, lo sai bene, non sono semplici capi di abbigliamento. Sono molto di più: sono un simbolo e sono anche il segno, visibile a tutti, con cui ti presenterai il giorno della tua ordinazione e che indosserai durante la solenne cerimonia di investitura a Cavaliere.

La confezione sartoriale del Tocco del Cavaliere del Santo Sepolcro di Gerusalemme

tocco cavaliere santo sepolcro

Il Tocco del Cavaliere del Santo Sepolcro di Gerusalemme è il copricapo, obbligatorio, che completa la divisa dell'appartenente all'Ordine.
Le norme dell'OESSG prevedono forme e materiali precisi che normano e regolano il confezionamento del Tocco. A differenza degli altri prodotti disponibili sul mercato, il Tocco del Cavaliere del Santo Sepolcro di Progetto Liturgico è creato e confezionato rispettando in maniera rigida gli standard dettati dalle norme di comportamento degli appartenenti all'Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme.
Il Tocco del Cavaliere del Santo Sepolcro che puoi trovare nel mio laboratorio artigianale è fatto rigorosamente a mano ed è creato su misura, affinché la sua forma caratteristica si adatti perfettamente alla tua testa.
Come espressamente previsto dallo Statuto, il Tocco del Cavaliere del Santo Sepolcro cui lavoro è realizzato in vero velluto nero e decorato con un fregio ricamato sempre a mano in canuttiglia.

Esattamente come per gli altri accessori, do la possibilità ai miei clienti di dotare internamente il Tocco stesso delle proprie iniziali. Questo perché sovente nella confusione della celebrazione, il Tocco viene smarrito o confuso con quello di altri confratelli.

Può sembrare un "particolare" irrilevante, ma è un problema di cui mi parlano i miei clienti e che ovviamente spero tu non sperimenti.

Voglio richiamare la tua attenzione su un particolare rilevante : se è vero che il tocco non cambia, ogni grado ha un suo distintivo. La decorazione prevista per il grado di Cavaliere è definita dall'art 5 dello statuto, in cui si parla testualmente di

"Croce di Goffredo di Buglione scarlatta su Scudo d'Argento  su disco di velluto nero"

I guanti bianchi del Cavaliere del Santo Sepolcro: freschi, leggeri e personalizzati con le tue iniziali

I guanti bianchi, assieme al mantello , alle Insegne in argento o in metallo e al Tocco nero, rappresentano l’insieme degli elementi essenziali e obbligatori per la divisa del Cavaliere Santo Sepolcro di Gerusalemme.
Lo statuto prevede che il Cavaliere debba adottare guanti bianchi adeguati: purtroppo i soliti negozi e i classici produttori industriali non prevedono linee ad hoc, con modelli eleganti creati per circostanze ed eventi solenni. Quindi, usano e riciclano quello che hanno in magazzino: guanti di pessima qualità, in materiali sintetici, adatti a calzare la mano di un cameriere, ma non di certo quella dell'appartenente all'Ordine.
Sono solito fornire ai miei clienti, guanti bianchi per il Cavaliere Santo Sepolcro di Gerusalemme confortevoli, rifiniti e leggeri poiché realizzati artigianalmente in cotone - un tessuto fresco e facilmente lavabile.

Consentono un'ottima vestibilità su tutte le misure e questo significa che ogni Cavaliere del Santo
Sepolcro non dovrà più preoccuparsi della taglia troppo piccola o grande.

Una particolare sul quale insito è la possibilità di ricamare le iniziali del tuo nome: in questo modo sei sempre sicuro di riconoscere i tuoi guanti. E non ti accadrà più di scambiare i tuoi guanti con quelli di un altro Cavaliere, come quando, ad esempio, li appoggiate vicini sui banchi di una chiesa.

A personalmente da un certo fastidio l'indossare i guanti altrui per errore. Saranno anche fissazioni, ma preferisco riconoscere sempre al volo i miei guanti.

Le norme e le forme ufficiali delle Insegne in argento per il Cavaliere del Santo Sepolcro

Al pari del mantello, in occasione delle cerimonie, vedrai confratelli indossare le Insegne più disparate. Non è una profezia, ma la constatazione di un dato di fatto.

La cosa più sorprendente è che lo Statuto all'art. 6 del Titolo II definisce in modo estremamente preciso, come debbano essere le Insegne del Cavaliere. Nonostante questo, regna una sostanziale anarchia.

Per ovviare alla selva di interpretazioni e pareri, voglio partire dalla lettera dello Statuto ed esaminarlo con te.

Il testo recita :

"L'insegna dell'Ordine è, secondo l'antico costume, la Croce che ha il suo nome da Goffredo di Buglione e cioè la Croce potenziata d'oro, smaltata in colore sanguigno, con aderenti ai quattro lati, quattro croci ugualmente d'oro e smaltate dello stesso colore. Il nastro da cui deve pendere la Croce è di seta marezzata di colore nero."

Se questa è l'indicazione generale per Cavalieri e Dame di ogni grado, nel successivo punto 2 dell'articolo, si chiarisce che le insegne specifiche per il Cavaliere sono costituite da

Croce potenziata in misura di 3,5cm x 3,5cm, sormontata da Trofeo Militare. Questi pendono da un nastro alto meno di 4 cm in seta nera marezzata e lungo il necessario per aderire all'incollatura del mantello

Unitamente a questa che è l'Insegna d'ordinanza, sono ammesse:

  • una croce di gala in piccole dimensione con nastrino stretto
  • una rosetta in seta nera con la croce - per gli abiti civili

Ora che ti ho illustrato la norma, potrai certamente osservare - con occhio critico - la selva di varianti ed interpretazioni che affollano il mercato, ma l'unica decorazione di cui devi dotarti è quella che risponde alle indicazioni di cui sopra.

A scanso di equivoci, vogliono mostrarti come dovrebbero vestire le insegne stesse sul mantello. Per questo ti aggiungo una foto scattata un paio di giorni fa prima di consegnare il tutto ad un mio cliente.

Tutto il resto non è regolamentare.

insegne cavaliere OESSG
collare cavaliere santo sepolcro

Come avrai notato, le uniche indicazioni specifiche assenti sono quelle relative ai materiali da usare.

E' un pò come per il mantello : in giro si trova di tutto, ma sono l'unico ha realizzare nel mio laboratorio, il vero mantello sartoriale per Cavaliere.

Tornando alle Insegne, i materiali comunemente usati sono argento e metallo. Naturalmente l'argento 925 conferisce una maggiore pregevolezza rispetto al metallo, ma voglio chiarire una cosa.

Trovo deplorevole il consolidato andazzo, secondo cui le Insegne in metallo siano decisamente più dozzinali rispetto a quelle in argento. Credo che al contrario, esse debbano differire solo per il metallo usato, non certo per la qualità della lavorazione.

E' impensabile che esistano clienti di serie A e clienti di serie B. Ogni mio cliente, per il fatto stesso di esigere il mantello sartoriale, esprime chiaramente il desiderio di non uniformarsi alla sciatteria nel vestire imperante tra gli ordini cavallereschi.

Come potrei mai consigliare ad un mio cliente di indossare sul mantello delle insegne non in linea con lo stile sobrio ed elegante della divisa?

I 4 particolari cui devi prestare attenzione nella scelta delle insegne per Cavaliere del Santo Sepolcro

vendita insegne cavaliere sepolcro

Professionalmente ho fatto una scelta : seguire solo un certo target di clientela. Chi mi conosce personalmente sa che non mi interessano "i numeri" e le folle. Posso seguire solo pochi clienti per volta ed a costoro io dedico integralmente la mia maniacale attenzione alla loro immagine.

Così come per i sacerdoti che si affidano a me per i loro paramenti e vasi sacri personali,  ai miei clienti ho deciso di affidare solo le insegne che :

  • rispettano tassativamente le misure previste dallo statuto, per non rischiare di indossare accessori non regolamentari - il che sarebbe davvero di cattivo gusto davanti a tutti gli altri confratelli
  • pendono da collari di seta nera marezzata, che confeziono personalmente accertandomi dell'aderenza al collo del mantello
  • sono realizzati attraverso la tecnica del conio, e non della fusione per cera persa come nel 90% dei casi!
  • hanno lo smalto rosso semitrasparente e cotto a forno, per durare allungo senza distacchi di colore

Che tu mi chieda le Insegne in argento o metallo, io ti affiderò in ogni caso l'opera artigianale più bella, realizzata attraverso la coniatura, proprio come si faceva un tempo.

Lascio volentieri alla massa, la produzione industriale in fusione a cera persa. Lascio alla concorrenza lo smalto applicato a freddo, invece che pazientemente cotto nel forno. Lascio ai faciloni dal mantello con i fili che pendono, le Insegne con lo smalto opaco e dai bordi precari.

La produzione di massa urta con il principio della Bellezza.

I miei clienti questo lo sanno e lo apprezzano, ma se quello che cerchi è un'Insegna qualsiasi allora è il caso che ti rivolga altrove.

Discorso a parte per il nastrino da divisa. Esso viene indossato solo dagli appartenenti alle FF.AA. All'occorenza, lo fornisco "aperto" ( cioè da montare sui binari già in possesso del cliente ) o "chiuso".

Due accessori che fanno la differenza: la cravatta del Cavaliere del Santo Sepolcro e la borsa portamantello

La cravatta per il Cavaliere del Santo Sepolcro e la borsa per il suo mantello sono accessori non obbligatori, a differenza del Tocco, guanti bianchi ed Insegne.
Questo, però, non significa che non siano importanti e che vadano trascurati: un Cavaliere del Santo Sepolcro che voglia apparire solenne e degno deve curare meticolosamente ogni dettaglio.

Nello specifico, ho adottato una cravatta per Cavaliere Santo Sepolcro realizzata, come tutti gli altri accessori, selezionando sempre tessuti di qualità.
A differenza dei prodotti economici in commercio, nei quali il simbolo è soltanto serigrafato, ho deciso che la croce di Goffredo di Buglione fosse ricamata sul tessuto della cravatta per il Cavaliere del Santo Sepolcro.

Sulla base della mia esperienza, ho individuato 4 colori tra i quali scegliere quello più adeguato al tuo stile : grigio chiaro, blu, nero e amaranto. In tutti i casi voglio che la croce sia sempre ricamata in filo rosso semilucido.

Devo dire che la scelta è così piaciuta che... vedo on line numerose imitazioni del mio lavoro. Buon segno!

In ultimo, ma non certo per minore importanza, voglio spendere due parole per la borsa portamantello dell'Ordine Equestre del Santo Sepolcro.

borsa portamantello santo sepolcro

In quanto cavaliere, parteciperai alle tante cerimonie che la tua delegazione organizzerà. Ed ogni volta dovrai trasportare il mantello, con tutti gli accessori.

Quello che sembra un accessorio trascurabile diventa uno strumento importante per custodire adeguatamente il tuo corredo. Ho colto l'insoddisfazione dei miei primi clienti per le solite borse serigrafate ed ho deciso di adottare una soluzione molto diversa.

Le principali lamentele mosse ai prodotti già presenti sul mercato erano incentrate fondamentalmente su 3 aspetti

  • Dimensioni limitate ed insufficienti per accogliere il mantello
  • Manico per il trasporto debole e che si scuciva dopo poco tempo costringendo i cavalieri a comprarne una seconda o terza borsa
  • Totale somiglianza con tutte le altre borse, con il rischio continuo di confusione.

Non è stato per niente facile individuare la miglior borsa per mantello disponibile sul mercato. Per questo mi sono orientato verso una robusta borsa per il trasporto dei completi da uomo. Ad una già ottima soluzione di partenza, ho poi apportato ulteriori migliorie ed oggi posso consegnare ad ogni mio cliente

  • Una borsa in robusto tessuto antistrappo nero e doppie cuciture
  • Una borsa estremamente ampia per riporre comodamente sia il mantello che tutti gli accessori, comprese le insegne nelle tasche interne
  • Una borsa con la croce potenziata RICAMATA ed a richiesta con le iniziali del nome ricamate in filo dorato, in modo che nessun mio cliente possa confonderla con altre

Come ho già ripetuto poco sopra, quello che per me conta davvero è curare l'immagine del Cavaliere, più che piazzare dei prodotti. E curare l'immagine significa essenzialmente

  • consegnare un lavoro che sia del tutto su misura, per "aderire" al corpo ed ai gusti del cliente
  • curare i dettagli di mantello, Insegne ed accessori per non lasciare nulla al caso

Credo che ciascuno debba essere libero di fare gli acquisti che ritiene più opportuni, ma se ciò cui punti è la cura del particolare oltre che un investimento che ti duri per anni, allora credo che la cosa da fare sia scegliere

Le Insegne e gli accessori da Cavaliere del Santo Sepolcro realizzate secondo le norme dello Statuto

Scopri i dettagli e prenota!

Clicca qui subito

Vincenzo Busco